Brugge

Avendo trascorso quasi un anno in terra belga, ho approfittato dei tempi morti tra i vari corsi e i vari viaggi tra le capitali europee per conoscere ed esplorare i tanti piccoli gioielli del belgio fiammingo. Li chiamo gioielli perchè ogni città a modo suo pare una pietra preziosa per architettura e posti da visitare.

Tra le tante città che ho visitato, Brugge, per bellezza e attrazzioni è sicuramente una delle mie preferite.

Raggiungere Brugge è veramente facilissimo ma soprattutto poco costoso: infatti se siete studenti, presentando il vostro id di riconoscimento o appartenenza ad una università avrete diritto allo sconto studenti applicabile su tutte le tratte in territorio belga, 6 euro a tratta, senza limiti di distanza, una svolta. Se aimè non siete più studenti o superate i 26 anni non preoccupatevi, potrete usufruire dello sconto weekend, tutte le tratte sono scontate del 50%, quindi comunque un buonissimo affare.

Raggiungere questo piccolo gioiellino è veramente facile come vi dicevo, basta recarvi in una delle tante stazioni ferroviarie e tracciare il vostro itinerario per Brugge. Avendo vissuto a Brussels, io partivo sempre da li, da una qualsiasi delle tante stazioni che la città ha (Gare midi, Gare Central ecc)

Un accorgimento che dovrete prender è controllare gli itinerari dei vari treni, ce ne sono almeno uno ogni mezz’ora, ma alcuni sono diretti, altri invece si fermano in ogni piccola città. Con il diretto in 45/60 minuti sarete a Brugge.

Ora arrivati nella piccola città fiamminga il mio consiglio è di evitare di prender il bus per arrivare in centro: il biglietto a 3 euro e la vicinanza al centro della stazioni rendono inutile il bus, che viene preso più che altro da vecchi o turisti stranieri. Comunque arrivati in centro diverse sono le attrazioni da visitare, sicuramente il Belfort, la torre militare, che domina il paesaggio è una delle attrazioni principali: pagando un biglietto di 8 euro (ridotto studenti) e salendo 377 gradini, una volta raggiunta la cima riuscite a scorgere tutti i confini della città, ed avrete la sensazioni di esser quasi in un film.

Brugge è conosciuta dai più come la piccola venezia del nord europa, tempestata di canali percorribili, la città ricorda molto la nostra Venezia, con unica differenza che l’architettura fiamminga domina l’intera città. Vi consiglio assolutamente di fare un boat trip, ne vale veramente la pena.

Pur essendo piccolissima, offre veramente una gran scelta di musei da visitare:

Museo di Groeninge,

Torture Museum Oude Steen,

Historium Brugge,

Bruges Beer Museum,

Choco-Story – The Chocolate Museum,

Come le tante città belga, birra e cioccolata son i padroni dei tanti negozi sparsi per la città, assaggiatene il più possibile, evitando di sentirvi male (come il sottoscritto)

Per quanto riguarda la città, percorribile a piedi, assume un’aspetto diverso a seconda delle stagioni: io ho avuto la fortuna di poterla ammirare durante la prima nevicata, in primavera con la fioritura dei fiori, in estate con il tramonto alle 23, insomma, una città che vale veramente la pena di esser vista, specialmente se siete a Brussels (dedicando mezza giornata riuscirete a veder quasi tutto)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...