Amsterdam

Cavalcando la voglia di viaggiare che mi è presa durante il mio periodo belga a Brussels non potevo non andare ad Amsterdam, che in autobus dista meno di 3 ore. I collegamenti con la capitale sono diversi e alla portata di tutti: potete infatti prendere un megabus come feci io pagando 8 euro a/r; il treno che da brussels costa solo 29 euro e che in un ora e mezza vi conduce nei paesi bassi o il caro e vecchio blablacar che funziona sempre bene. Tutte le volte che son stato ho sempre preso megabus, in quanto per qualità/prezzo penso sia la miglior soluzione per chi come me vuole spender poco per viaggiare. Preso l’autobus alla Gare du Nord di Brussels, dopo meno di tre ore siamo arrivati ad Amsterdam, precisamente alla stazione di Sloterdijk. Ora qui entrati in biglietteria vi consiglieranno di fare un abbonamento per potervi smuovere comodamente per la città, rifiutate, e prendete solo 3/4 biglietti sfusi.Amsterdam deve esser girata il più possibile a piedi, o in bici, ed è talmente a misura d’uomo che una volta arrivati nel pieno centro vi renderete conto che ne varrà la pena. Quindi presi  biglietti e scelto il primo treno che vi porti alla Stazione Centrale vi ritroverete nel cuore di Amsterdam. Prima di muovervi cosi alla cieca vi consiglio di noleggiare delle bici, all’uscita dalla stazione centrale, costano meno che nel vero centro della città e con esse riuscite a coprire distanze maggiori se vorrete spostarvi più velocemente.

Come vi stavo dicendo Amsterdam è la classica città nordica che può esser comodamente girata a piedi, passeggiar per i vari canali assaporando l’architettura e gli inebrianti odori che escon dai vari coffee shop, una di quelle esperienze che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita.

Essendo vicinissimo alla città, io ho preferito non rimanere li, ma tornare più volte per una giornata cosi da non spender troppo. Gli Hostel sono abbastanza costosi cosi come lo è anche la città. Vi consiglio infatti di provare a cercar qualcosa tramite Airbnb in cui si riescon a trovar interi appartamenti a 150euro al giorno (se si è già in 6 capite bene che si tratta di un vero affare), o se siete solo in due o tre persone vi consiglio di fare couchsurfing, ovvero registrarvi sulla celebre piattaforma e cercare degli host che vi ospitino gratis nelle loro case.

Pur essendo una città piccola c’è veramente molto da fare, ed infatti vi consiglio di restare almeno 4/5 giorni cosi da riuscir a fare il più possibile.

A cominciare dai musei, vi consiglio vivamente di andare almeno al Van Gogh Museum, al Stedelijk Museum e al NEMO. (n.b divertenti e davvero da fare sono anche il museo della birra e quello del formaggio che trovate in centro città)

Come in ogni città io vi consiglio di evitare i posti tipicamente turistici (la scritta IAMsterdam, il mercato dei fiori, il bulldog coffee shop) e di perdervi tra i vari canali per scovar i veri posti caratteristici della città. A nord della città c’è un altro  mercato di fiori veramente molto caratteristico e meno affollato del più celebre che si trova a sud; sempre al nord della città assaporerete anche la vecchia amsterdam, un luogo quasi ameno, in cui troverete veramente pochissima tecnologia e respirerete questa sorta di aria medievale che riempie le varie vie.

Siete nella patria del formaggio, delle patatine fritte e dei dolci grassi ed unti, prendetevi quindi un momento per provare tutto, non abbiate fretta e ricordate che si vive una volta sola e la bilancia in vacanza non esiste.

Un altro consiglio che vi do è di evitar di entrare nei negozi, anzi entrateci, e cercate di raggiunger l’ultimo piano, dalle finestre riuscite ad avere una vista mozzafiato di gran parte della città (giusto per dirvene uno, H&m di Dam square con 7/8 piani vi regala una vista da paura)

Più i locali vi sembreranno piccoli e poco affollati, più son migliori, quindi fuggite dai posti troppo affollati e scegliete i coffee o i ristoranti più nascosti.

Senza bisogno di dirvelo dovete andare nel red light district, perchè dovete andarci senza che stia li a dirvi cose, DOVETE.

Un ultimo consiglio che vi do è che se volete in Dam square una volta l’ora ci sono dei free tour organizzati da una associazione di locali che vi mostrano un attimo i luoghi storici della città e vi san dare anche molti consigli utili su cosa vedere e dove andare di sera (il tour dura circa 3 ore, e alla fine se volete potete dare un’offerta all’organizzazione no profit che dirige il tutto)

Beh penso che se non siete mai stati ad Amsterdam sia proprio arrivato il momento di andarci. Vi regalo qualche scatto che ho fatto nella città durante le mie tante visite

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...